k100f logoCANTIERE SOCIALE CAMILO CIENFUEGOS

¡Hasta la victoria siempre!

¡Aqui no se rinde nadie!


Prima Pagina

Sabato 23 Maggio 2015 Una giornata in difesa del territorio e della salute

Volantino 23 Maggio 2015 una giornata in difesa del territorio e della salute


Assemblea per la piana Contro le Nocività
pianacontronocivita.noblogs.org


Venerdì 22 Maggio ore 19.00 Manifestazione antifascista alle Cure

Volantino 22 Maggio Presidio antifascista alle Cure


Fuori i fascisti da Firenze!

E' durata veramente poco la facciata ipocrita con cui i fascisti de La Fenice si sono presentati al quartiere delle Cure. Venerdì 22 maggio la loro sede, il Ghibellin Fuggiasco in via Pagano 12, ospiterà il responsabile nazionale di "lealtà azione", Stefano del Miglio. Non è una sorpresa, solo poche settimane fa fuori Firenze si è tenuto l'ultimo concerto organizzato in collaborazione con questo movimento nazista, una collaborazione che è diventata sempre più stretta negli ultimi anni.

Dietro "lealtà azione" si nasconde un manipolo di fanatici che credono nella supremazia della razza bianca. A questa sigla fa riferimento infatti la rete degli "Hammerskin", nata negli anni '80 a seguito di una scissione con il Ku Klux Klan statunitense. Questa realtà, che ha in Lombardia la sua base di militanti, è stata pro­mo­trice di raduni e con­certi anche a carat­tere internazionale, il più impor­tante si è svolto del 15 giu­gno 2013 alla peri­fe­ria di Milano, con dele­ga­zioni nazi­ste da mezza Europa ed espo­nenti del Ku Klux Klan. Hanno aperto sedi a Milano (quar­tiere Cer­tosa), Bol­late, Lodi e Monza, con una dispo­ni­bi­lità di risorse finan­zia­rie deci­sa­mente supe­riori a quella delle altre organizzazioni neofasciste. La sede milanese di Certosa è stata concessa in comodato d'uso gratuito da Michelangelo Tibaldi, imprenditore in odore di Ndrangheta.

I suoi aderenti si sono resi responsabili negli anni di diverse aggressioni contro chiunque la pensi diversamente da loro. Stefano del Miglio vanta nel proprio "curriculum" un duplice tentato omicidio e aggressioni armate ai danni di militanti dei centri sociali milanesi. Insieme a lui, nell'aggressione che nel 2004 a Milano lasciò sul terreno ben 6 feriti, Giacomo Pedrazzoli, altro camerata di "lealtà azione" che è venuto a festeggiare l'uscita dal carcere proprio a Firenze con un concerto organizzato dai fascisti de La Fenice.

Come gli altri gruppi neofascisti, "lealtà azione" rivendica con orgoglio l'esperienza della repubblica sociale eapprofitta della propaganda istituzionale revisionista sulle foibe e il cosiddetto "olocausto italiano" per fomentare l'odio anticomunista e antislavo. Lo scorso 25 aprile erano in prima fila a commemorare al cimitero monumentale di Milano i caduti della RSI e dei volontari italiani SS con una sfilata in stile militare e sfoggio di bandiere e saluti romani. Così come ogni anno sono in prima fila, nella giornata in cui il ricordo della "vittima" Ramelli diventa l'occasione per cancellare la violenza dei fascisti negli anni Settanta contro proletari e studenti: stragi (piazza Fon­tana, piazza della Loggia) e un'impressionante esca­la­tion di vio­lenze squa­dri­ste: tra il gen­naio 1969 e il mag­gio 1974, solo in Lombardia, 180 aggres­sioni, 46 deva­sta­zioni, 36 lanci di bombe a mano o ordi­gni simi­lari, 63 lanci di bombe molo­tov, 14 esplo­sioni di bombe carta, dieci atten­tati esplosivi, 25 casi di ritro­va­menti di armi o esplo­sivi, 35 aggres­sioni a colpi di pistola, dieci accol­tel­la­menti e 30 incendi.

Si tratta della stessa retorica ipocritamente vittimista che Stefano del Miglio porterà a Firenze nell'iniziativa del 22, dedicata appunto a Ramelli. Una retorica che non può cancellare la realtà storica del fascismo e la propaganda razzista con cui oggi i fascisti vogliono dividere le classi popolari, contrapponendo italiani e immigrati, a tutto beneficio dei padroni e delle logiche di guerra di cui l'Unione Europea, con l'Italia in prima fila, si rende promotrice con sempre maggiore aggressività.

Invitiamo perciò tutti gli antifascisti a scendere in piazza venerdì 22 maggio per ribadire che per questi lugubri personaggi a Firenze non c'è spazio.
Fuori i fascisti dai nostri quartieri!
Firenze è antifascista!

Firenze Antifascista


Sabato 16 Maggio 2015 Serata Oi!

Volantino 16 Maggio 2015 Serata Oi!


Venerdì 15 Maggio 2015 Serata rock blues

Volantino 15 Maggio 2015


Valibona 25 Aprile 2015

Comunicato 25 Aprile 2015

Come Cantiere Sociale Camilo Cienfuegos vogliamo sottolineare che in un periodo di crisi economica e culturale come quello che stiamo vivendo, è necessario riaffermare con forza l'antifascismo e l'antirazzismo.

Valori che non possono essere relegati al passato o al ricordo di un giorno.
Valori, ma sopratutto pratiche da riaffermare quotidianamente ed in ogni luogo.

E' necessario respingere ogni vecchio e nuovo fascismo.
E' necessario respingere ogni nazionalismo che mira a dividere le classi opprese.
E' necessario respingere ogni forma di revisionismo. Non esiste una memoria condivisa e pacificata.

Non siamo tutti sulla stessa barca. Non siamo tutti "italiani opposti a stranieri". Partigiani e repubblichini non lottavano per gli stessi ideali. I partigiani lottavano per liberare l'Italia ma anche per la giustizia sociale e l'internazionalismo.

Sono questi aspetti della liberazione che reputiamo importanti e attuali. Quelli su cui non siamo disposti a compressi.
Contro fascismo razzismo, sessismo e sionismo con ogni mezzo necessario!

Cantiere Sociale Camilo Cienfuegos


25 Aprile 2015 in Piazza S. Spirito

25 Aprile 2015 in Piazza S. Spirito


A partire dalle 15.00 banchini informativi, musica, interventi, cibo e bevande

Alle 17.00 CORTEO fino a Piazza Tasso e ritorno in S. Spirito

Al ritorno i canti del MENESTRELLO

A seguire CENA in piazza e CONCERTO con
IVANOSKA e BANDA K100

ORA E SEMPRE RESISTENZA!

A 70 anni di distanza dal 25 Aprile 1945, le ragioni che portarono i partigiani a prendere le armi sono più attuali che mai. Durante la Resistenza gran parte delle formazioni partigiane affrontavano fascisti e nazisti armi in pugno non solo per farla finita con la dittatura, ma per un mondo libero da ingiustizia, sfruttamento e guerra. La loro era una battaglia contro i padroni non meno che contro i loro tirapiedi fascisti. Oggi affrontiamo gli stessi nemici. I padroni che approfittano della crisi per sfruttarci sempre di più, e ci minacciano o ci licenziano se lottiamo per i nostri diritti. Il governo Renzi che, come tutti quelli che si sono succeduti nei decenni, attacca le condizioni di vita e di lavoro di operai, pensionati, disoccupati, studenti con controriforme come il Jobs act o la cosiddetta "buona scuola", con il piano casa, i tagli alla sanità, le grandi opere. Le forze della repressione, sempre pronte a colpire con denunce, arresti, processi chi si oppone a tutto questo. E infine i fascisti, che mai sono scomparsi dal panorama politico di questo paese, e dal 1945 hanno continuato ad occupare posti chiave nello Stato, dalla magistratura, alla polizia, all'esercito, coprendo le bombe, gli omicidi, le aggressioni degli squadristi che mai sono cessate contro lavoratori, migranti e antifascisti.

Il compito che i fascisti sono chiamati oggi a svolgere dal capitale è di dividere le classi popolari, fomentando l'odio contro l'immigrato con parole d'ordine populiste e razziste, e scatenando così una guerra tra poveri, mentre non una parola viene spesa contro chi sfrutta o delocalizza all'estero, contro le aggressioni militari e il saccheggio delle risorse che spingono migliaia di proletari ad emigrare. Ricordiamo che proprio in questa città il fascista Casseri, militante di Casapound, ha messo in pratica le sue idee razziste uccidendo due lavoratori senegalesi e ferendone gravemente un terzo. E ora Casapound sta cercando di mantenere aperta una sede a Coverciano, camuffata da libreria, la cui presenza è stata chiaramente rifiutata dal quartiere. La questura ha risposto alla mobilitazione antifascista prima proteggendo notte e giorno la sede e militarizzando il quartiere, e poi con le denunce contro gli antifascisti.

I fascisti alzano il tiro anche perché si sentono legittimati da decenni di propaganda revisionista e dalla sistematica diffamazione della Resistenza alimentata da tutti i partiti istituzionali. In particolare Casapound cerca oggi una piena agibilità istituzionale attraverso l'alleanza elettorale con la Lega di Salvini. Non si può negare il diritto di parola a chi si presenta alle elezioni, dicono istituzioni e giornalisti, e così la "libertà di espressione" dovrebbe diventare, secondo questi soggetti, lo scudo per far circolare liberamente nei quartieri popolari la propaganda fascista di Lega, Forza Nuova, Casapound, e per coprire le loro azioni squadriste.

Secondo le istituzioni chi si oppone ai razzisti si pone contro la legalità, e questo non può meravigliarci perché la legge è sempre e soltanto uno strumento nelle mani delle classi dominanti. L'unico antifascismo che conosciamo, e l'unico che realmente produce risultati, è quello quotidiano, vissuto nei quartieri, che non conosce deleghe. Un antifascismo che non ha nulla a che spartire con chi nel giorno della Liberazione vorrebbe provocatoriamente sfilare a Milano accanto agli oppressori del popolo palestinese, sotto le bandiere sioniste responsabili dei massacri di Gaza; né con chi, dal governo e dall'opposizione, promuove e sostiene le aggressioni militari in Siria, Libia, come già in Jugoslavia, e appoggia i gruppi nazisti in Ucraina. Per questo il nostro 25 Aprile non avrà nulla di rituale, ma sarà una giornata di solidarietà militante verso tutti gli antifascisti, e in particolare Emilio, del centro sociale Dordoni di Cremona, gravemente ferito dagli squadristi di Casapound, e sarà una giornata di mobilitazione anticapitalista, perché la Liberazione arriverà veramente solo quando gli ideali sociali che hanno guidato la Resistenza saranno realizzati e lo sfruttamento cancellato definitivamente dalla Storia.

Firenze Antifascista


25 Aprile 2015 in Valibona

Volantino 25 Aprile 2015


Mercoledì 22 Aprile 2015 Presidio ore 18 Piazza Piave Firenze

Volantino 22 Aprile 2015 Presidio ore 18 Piazza Piave Firenze


Assemblea NO Jobs Act Firenze


Lunedì 20 Aprile 2015 assemblea pubblica a Villa Montalvo a Campi Bisenzio

Volantino 20 Aprile 2015 assemblea pubblica a Villa Montalvo a Campi Bisenzio


Assemblea per la piana Contro le Nocività
pianacontronocivita.noblogs.org


Domenica 19 Aprile 2015 ore 15.00 - Ultimo laboratorio su Freepto

Volantino laboratori Freepto


Domenica 19 Aprile 2015 ore 15.00
Presentazione di freepto con il collettivo Avana.
Strumenti utili per la posta, la navigazione web, l'uso dei social network, chat, instant messaging.

k100f Cerca

k100fNewsletter

Se vuoi ricevere un'email settimanale sulle iniziative del Cantiere Sociale, iscriviti alla nostra newsletter. Clicca qui!

k100fPer suonare sul palco del c.s. k100Fuegos

scriveteci a: bands@k100fuegos.org l'indirizzo è di nuovo attivo, indicando: nome del gruppo, città di provenienza, genere suonato, rimborso, eventuale necessità di pernottamento, recapito telefonico.

k100f Comunicati

K100F Comunicato 25 Aprile 2015

Fi Antifa Solidarietà arresti Cremona

Fi Antifa Solidarietà agli antifascisti denunciati!

K100F Comunicato sugli sgomberi di Mercoledì 4 Marzo 2015

Fi Antifa Nessuno spazio per fascisti, leghisti e razzisti Mai con salvini!

Fi Antifa Firenze Antifascista sulla giornata di Sabato 14 Febbraio 2015

K100F Bobby Sands in un centro sociale di destra? La truffa di casaggì!

K100F Domenica 18 Gennaio a Cremona un'altra gravissima aggressione squadrista

Fi Antifa Solidarietà al csa Dordoni. Lotta forte Emilio!

K100F Campagna No Amianto Publiacqua

Fi Antifa La manifestazione antifascista alle Piagge

Fi Antifa Solidarietà agli antifascisti denunciati

K100F Comunicato sul picchetto antisfratto di mercoledì 22 Ottobre 2014

K100F Solidarietà al Movimento di lotta per la casa dopo l'aggressione subita da un militante

K100F A fianco dell'Ucraina che resiste, sosteniamo la carovana antifascista!

K100F Sul volantinaggio all'Ikea di sabato 24 Maggio 2014

k100f Links

Lavoro Lotta alla Granarolo

Siria Stop the war - Un interessante contributo dei compagni del Cpa Firenze-Sud sulla situazione siriana

Lavoro Una lezione di dignità e coraggio dagli operai Gkn: si lotta, si vince!

Lavoro La "via della contraddizione" in un cortometraggio Video

ANPI Ciao Enzo. E' scomparso il Partigiano Enzo Puzzoli classe 1920, figlio del Commissario politico "Nandino" della formazione d'Assalto Garibaldi "Lupi Neri".

Lavoro [Campi Bisenzio-FI] Video intervista: GKN in fabbrica si vince! Video

10x100 I diritti fondamentali delle vetrine

Cpa Fi Sud Firma l'appello contro la vendita del Cpa Fi Sud

Terremoto in Emilia Solidarietà dal basso per le popolazioni terremotate

Lavoro 26 luglio 2012 Ginori Occupata! Adesso parlano gli operai Video

Lavoro [Firenze] Lavoratori Poste Italiane in mobilitazione Video

Lavoro Lavoratori del trasporto pubblico Ataf di Firenze [FI] in mobilitazione Video

Lavoro Mai più sfruttati Video

Resistenza Il partigiano Sugo sgombra il campo dai dubbi della storia raccontata dal sindaco Renzi e dai fascisti di Casaggi. Video

Repressione Non è questa la Firenze che vogliamo!

Per la libertà di dissenso! Leggi e firma l'appello - Vedi le adesioni.

K100F Brigata Lupi Neri

Vittorio Arrigoni Restiamo umani!

Vittorio Arrigoni Intervista inedita

Vittorio Arrigoni Gaza risponde a Roberto Saviano

NoCie Wanted, but not welcome video realizzato da Nagaonlus

Resistenza Gli interventi del Cantiere Sociale durante le commemorazioni a Valibona

Cuba 51 anni di sana e robusta Rivoluzione

Cuba Il nostro omaggio a Camilo Cienfuegos per il 50esimo anniversario dalla sua scomparsa

Cuba I progetti del Cantiere con Cuba

Cuba Riflessioni Fidel

k100f La Resistenza a Campi Bisenzio

Valibona La battaglia di Valibona il 3 Gennaio del 1944

Lanciotto Ballerini Biografia di Lanciotto Ballerini, eroe Antifascista, comandante Partigiano.

Immagine bandiera Cubana

Immagine bandiera Sovietica

Antifa

k100 10 anni di lotta