k100f logoCANTIERE SOCIALE CAMILO CIENFUEGOS

¡Hasta la victoria siempre!

¡Aqui no se rinde nadie!


Prima Pagina

Sabato 6 Febbraio 2016 Sciopero! Presidio h 09:30 davanti ai cancelli Gkn!

In risposta all'annuncio da parte dell'azienda panorama di campi bisenzio di voler effettuare un imponente taglio del personale, ben 45 lavoratori rischiano di perdere il proprio posto, è stato deciso di proclamare un pacchetto di scioperi da praticare nelle prossime settimane.
La scelta di dare una risposta chiara, forte e unitaria da parte dei lavoratori è anche conseguenza dell'atteggiamento di chiusura dimostrato dall'azienda stessa nel rapportarsi alle rappresentanze sindacali dei lavoratori. Necessario quindi il protagonismo operaio che solamente può qualcosa contro l'arroganza dimostrata dalla dirigenza Panorama.
Intorno a questa vertenza si sono concentrate varie forme di solidarietà, come quella espressa dai vicini lavoratori campigiani dell'azienda GKN e da parte di vari altri posti di lavoro.
Come "Assemblea No Jobs Act" siamo vicini e solidali a tutti questi lavoratori e lavoratrici in lotta! Essi stanno difendendo non soltanto il loro posto di lavoro, ma l'interesse di tutti, poiché cedere di fronte all'arroganza aziendale significherebbe un precedente utilizzabile anche da altri padroni al fine di peggiorare le condizioni del lavoro salariato.
Ci troviamo ad una contraddizione inaccettabile: da un lato abbiamo una disoccupazione a due cifre (quella giovanile è circa al 38%), dall'altro per chi lavora aumentano i ritmi, le richieste di straordinario e di domeniche e festivi lavorativi. Tutto ciò non fa altro che abbassare ulteriormente i salari e i diritti dei lavoratori, perché la minaccia di essere "messi in esubero" o "sostituiti" è sempre dietro l'angolo.
Non possiamo accettare questo ricatto e cadere nella trappola di chi ci vuole divisi (giovani contro vecchi, occupati contro disoccupati, precari contro "tempi indeterminati") ma dobbiamo rispondere con unità quanto più estesa per supportare ogni forma di resistenza alle iniquità e alle ingiustizie sulle quali questo sistema economico si fonda.
Aderiamo al presidio organizzato per Sabato 6 Febbraio 2016 alle ore 09:30 davanti ai cancelli della GKN (Via Fratelli Cervi 1, Campi Bisenzio, di fronte ai Gigli), invitando tutti coloro che si sentono vicini ad esprimere fattivamente la loro solidarietà partecipando al presidio.

Contro ogni forma di sfruttamento, unita' con i lavoratori in lotta!
NO al ricatto aziendale!

Assemblea NO Jobs Act Firenze


Sabato 6 Febbraio 2016 Serata ska

Volantino 6 Febbraio 2016 Serata ska


Sabato 30 Gennaio 2016 Serata rockabilly

Volantino 30 Gennaio 2016 Serata rockabilly


Sabato 23 Gennaio 2016 Serata Blues

Volantino 23 Gennaio 2016 Serata Blues


Processo contro il movimento fiorentino: i tempi si allungano.

Nel corso dell'ultima udienza del Processo contro il movimento fiorentino il PM Coletta ha deciso di riformulare alcune delle accuse per alcuni degli 86 compagni imputati.
Questa scelta ha portato all'allungamento dei tempi processuali.
Pertanto stiamo prendendo in considerazione l'ipotesi di posticipare la manifestazione di solidarietà fissata per il 13 febbraio.
La prossima udienza è fissata per il 22 gennaio e solo allora sapremo in che tempi si arriverà alla formulazione delle richieste di condanna e saremo in grado di rilanciare una data precisa per la manifestazione di piazza.

Firenze, 14 gennaio 2016

Centro Popolare Autogestito fi-sud, Movimento di Lotta per la Casa, Collettivo Politico Scienze Politiche, Cantiere Sociale Camilo Cienfuegos - Campi Bisenzio, Occupazione Corsica 81, Assemblea contro la metropoli, Rete dei Collettivi fiorentini, Confederazione Cobas Firenze, Clash City Workers - Firenze, Per un'altra Città, Collettivo contro la repressione - Firenze, La Polveriera, CSA nEXt Emerson, Partito Comunista dei Lavoratori - Firenze


Sabato 16 Gennaio 2016 Manifestazione Antifascista a Coverciano Presidio a Novoli

Volantino Titolo immagine


Fuori i fascisti da Firenze!

Sabato 16 gennaio i fascisti di Casapound hanno in programma una duplice iniziativa a Firenze, alla presenza del loro capetto Iannone, con il ridicolo slogan "difendi l'Italia difendi Firenze". Ma da chi e da che cosa dobbiamo difenderci in realtà?

Di sicuro dobbiamo difendere i nostri quartieri da chi, come il caso di Roma e la cosiddetta Mafia Capitale ha dimostrato, ha lucrato a man bassa sugli appalti, speculando sui migranti, sguazzando in un sottobosco politico dove fascisti come Carminati, Mokbel, vanno a braccetto con politici di ogni colore e personaggi legati al PD come Buzzi. Un sottobosco dove i membri di Casapound sono di casa. Dobbiamo difenderci dagli infami, pronti a colpire chi vedono debole e indifeso, e a scappare, abbandonando i loro amichetti, quando invece vedono la malaparata. Da chi vuole impedire ai bambini di andare a scuola o ai malati di curarsi perché hanno la pelle di un altro colore. Da chi, dopo aver gettato parole al vento contro le banche, trova il nemico sempre e soltanto in chi è più povero, o semplicemente "diverso", rompendo il tessuto della solidarietà di classe sui posti di lavoro e nei quartieri, rendendoci tutti più soli e sfruttabili. Da chi, propagandando odio verso gli stranieri e razzismo, agevola il lavoro ai governi che vogliono portarci verso nuove guerre sempre più criminali e più pericolose. Dai mercenari che si prestano a progetti golpisti in giro per il mondo o si uniscono ai battaglioni nazisti in ucraina che massacrano la popolazione del Donbass. Da chi, definendosi "fascista del terzo millennio", si pone come erede di un regime che, dopo avere invaso e sterminato intere popolazioni (etiopia, jugoslavia, albania, grecia...), ci ha lasciato come eredità lutti, stragi e distruzioni. Un regime che ha da subito cancellato i diritti dei lavoratori, aggiungendo la violenza della legge allo squadrismo che attaccava le sedi dei sindacati e dei partiti operai.

Questo è il vero volto di Casapound e dei suoi militanti, sempre pronti, per provare a far dimenticare quello che sono veramente, a presentarsi come "bravi ragazzi", a nascondersi dietro progetti di solidarietà internazionale, che poi coprono traffici di armi e droga, o addirittura dietro la "cultura", come hanno fatto con la finta libreria che hanno aperto a Coverciano.

In questo sono aiutati dai media e dalla politica istituzionale, del governo e di tutti i partiti, che dà loro spazio, protezione e soldi, proprio perché, mentre fingono di fare gli anticapitalisti, sono funzionali a questo sistema. Per questo sono subito pronti a scaricare chiunque tra i propri appartenenti possa rovinare la loro immagine, come Gianluca Casseri, che ha assassinato nel 2011 due lavoratori senegalesi in piazza Dalmazia, o come Fabio Vitrano, trovato armato fino ai denti pochi giorni fa a Lucca.

Il vero obiettivo dell'iniziativa di sabato può essere, all'apparenza, di sollevare gli animi dei fascistelli fiorentini, sempre pochi e tristi nelle loro piccole stanzucce. Ma forse Iannone vuole anche vedere se i soldi per mantenere ben due sedi sono ben spesi. Peccato che gli abitanti dei quartieri interessati, prima Coverciano e ora Novoli-Maragliano, si siano da subito mobilitati proprio perché giustamente preoccupati da una presenza di questo tipo, completamente estranea a questi quartieri. Sappiamo bene che i fascisti hanno la protezione della questura, sempre pronta ad accorrere per proteggerli e per denunciare e reprimere gli antifascisti. Pensiamo che sia nostro compito, come antifascisti, scendere in piazza sabato per ribadire, con la nostra presenza militante, che i fascisti sono e restano un corpo estraneo a Firenze.

Sabato 16 Gennaio

Manifestazione Antifascista a Coverciano
Ore 15, Via D'Annunzio angolo via Ramazzini

Presidio a Novoli
Ore 19, via Felice Fontana

Firenze Antifascista


Venerdì 15 Gennaio 2016 Cena benefit colpol + No fair play punk's not dead night

Volantino 15 Gennaio 2016 Punk's not dead


Prenotazioni cena ed info: info@k100fuegos.org - 3292451019


Riceviamo e invitiamo a partecipare

Sabato 9 Gennaio 2016 ore 16:00 Manifestazione in Piazza Ciompi - Firenze

Volantino 9 Gennaio 2016 ore 16:00 Manifestazione in Piazza Ciompi Firenze


Sintesi (in italiano) del Rapporto Goldstone sui crimini di guerra israeliani a Gaza

Firenze per la Palestina


Un giorno di ordinaria repressione a Firenze: solidarietà alla "spina nel fianco" e ai lavoratori della sanità!

In questi giorni abbiamo assistito a vari episodi di violenza poliziesca a Firenze, episodi sempre meno rari in città come sul resto del territorio nazionale.

Dopo una notte di resistenza sui tetti, è stato sgomberato lo spazio sociale "La Spina" in via Bellosguardo nei pressi di Piazza Tasso e, nella mattinata di ieri, il presidio dei lavoratori in protesta contro l'approvazione della legge per la riorganizzazione del sistema sanitario toscano è stato caricato da agenti in antisommossa. Le modalità repressive espresse dagli agenti in divisa e non, visto il protagonismo della digos nel praticare le più varie forme di abuso, sono state caratterizzate da una brutalità che lascerebbe allibiti se non si avesse coscienza del ruolo svolto da questi servi: proteggere lo stato di cose presenti, preservare un sistema che si basa sullo sfruttamento, sulla menzogna e sulla prevaricazione.

Ci preme sottolineare, oltre che esprimere solidarietà a coloro che hanno subito queste ennesime angherie, come ormai ogni qualvolta si pongano problemi politici relativi alla sostenibilità della società capitalista, lottando contro questo modello ingiusto e barbaro, le uniche risposte siano rappresentate dalle manganellate dei poliziotti.

La chiusura di ogni canale di mediazione rappresenta l'unica direttiva padronale in risposta alla forza crescente di chi lotta contro un sistema di ingiustizie: dal mondo del lavoro, in cui assistiamo ad un incremento dello sfruttamento e dei licenziamenti politici, alle problematiche sociali quali l'emergenza abitativa gestita sempre più come mero problema di ordine pubblico, dalla lotta alla scuola dell'obbedienza passando alle lotte contro le nocività che animano molti territori, l'opposizione politica allo stato di cose presenti si trova a confrontarsi contro una repressione poliziesca degna di un sistema autoritario e fascista.

CONTRO OGNI FORMA DI REPRESSIONE E SFRUTTAMENTO!
LA LOTTA E' L'UNICA VIA, SOLIDARIETA'!

Cantiere Sociale Camilo Cienfuegos

k100f Cerca

k100fNewsletter

Se vuoi ricevere un'email settimanale sulle iniziative del Cantiere Sociale, iscriviti alla nostra newsletter. Clicca qui!

k100fPer suonare sul palco del c.s. k100Fuegos

scriveteci a: bands@k100fuegos.org l'indirizzo è di nuovo attivo, indicando: nome del gruppo, città di provenienza, genere suonato, rimborso, eventuale necessità di pernottamento, recapito telefonico.

k100f Comunicati

NO Jobs Act Sabato 6 Febbraio 2016 Sciopero! Presidio h 09:30 davanti ai cancelli Gkn!

K100F Processo contro il movimento fiorentino: i tempi si allungano

Fi Antifa Sabato 16 Gennaio 2016 Manifestazione Antifascista a Coverciano Presidio a Novoli

K100F Un giorno di ordinaria repressione a Firenze: solidarietà alla "spina nel fianco" e ai lavoratori della sanità

K100F Solidarietà agli studenti del Liceo artistico di Porta Romana

Fi Antifa Firenze Antifascista sulle ultime denunce

K100F Solidarietà agli studenti dell'alberti occupato!

Fi Antifa Firenze Antifascista sul corteo di Sabato 17 Ottobre 2015

Fi Antifa Sabato 17 Ottobre 2015 Corteo Antifascista

Fi Antifa Solidarietà agli antifascisti fuori i fascisti da Firenze!

Fi Antifa Quel che è successo martedí sera al Ponte di Mezzo

Fi Antifa La resistenza È viva! viva la resistenza!

Fi Antifa Lega + casapound = Andrea Barabotti

K100F Comunicato 25 Aprile 2015

Fi Antifa Solidarietà arresti Cremona

Fi Antifa Solidarietà agli antifascisti denunciati!

k100f Links

Lavoro Lotta alla Granarolo

Siria Stop the war - Un interessante contributo dei compagni del Cpa Firenze-Sud sulla situazione siriana

Lavoro Una lezione di dignità e coraggio dagli operai Gkn: si lotta, si vince!

Lavoro La "via della contraddizione" in un cortometraggio Video

ANPI Ciao Enzo. E' scomparso il Partigiano Enzo Puzzoli classe 1920, figlio del Commissario politico "Nandino" della formazione d'Assalto Garibaldi "Lupi Neri".

Lavoro [Campi Bisenzio-FI] Video intervista: GKN in fabbrica si vince! Video

10x100 I diritti fondamentali delle vetrine

Cpa Fi Sud Firma l'appello contro la vendita del Cpa Fi Sud

Terremoto in Emilia Solidarietà dal basso per le popolazioni terremotate

Lavoro 26 luglio 2012 Ginori Occupata! Adesso parlano gli operai Video

Lavoro [Firenze] Lavoratori Poste Italiane in mobilitazione Video

Lavoro Lavoratori del trasporto pubblico Ataf di Firenze [FI] in mobilitazione Video

Lavoro Mai più sfruttati Video

Resistenza Il partigiano Sugo sgombra il campo dai dubbi della storia raccontata dal sindaco Renzi e dai fascisti di Casaggi. Video

Repressione Non è questa la Firenze che vogliamo!

K100F Brigata Lupi Neri

Vittorio Arrigoni Restiamo umani!

Vittorio Arrigoni Intervista inedita

Vittorio Arrigoni Gaza risponde a Roberto Saviano

NoCie Wanted, but not welcome video realizzato da Nagaonlus

Resistenza Gli interventi del Cantiere Sociale durante le commemorazioni a Valibona

Cuba 51 anni di sana e robusta Rivoluzione

Cuba Il nostro omaggio a Camilo Cienfuegos per il 50esimo anniversario dalla sua scomparsa

Cuba I progetti del Cantiere con Cuba

Cuba Riflessioni Fidel

k100f La Resistenza a Campi Bisenzio

Valibona La battaglia di Valibona il 3 Gennaio del 1944

Lanciotto Ballerini Biografia di Lanciotto Ballerini, eroe Antifascista, comandante Partigiano.

Immagine bandiera Cubana

Immagine bandiera Sovietica

Antifa

k100 10 anni di lotta