k100f logoCANTIERE SOCIALE CAMILO CIENFUEGOS

¡Hasta la victoria siempre!

¡Aqui no se rinde nadie!


Prima Pagina

Campagna No Amianto Publiacqua

Campagna No Amianto Publiacqua

Nell'acquedotto fiorentino sono ancora presenti 225 km di tubature in cemento amianto nelle quali scorre l'acqua che ogni giorno arriva nelle nostre case.
L'acqua dovrebbe essere un bene comune, come dovrebbe esserlo la salute dei cittadini, ma la società per azioni che gestisce la rete idrica di Firenze e provincia non la pensa esattamente così.
Nonostante gli introiti derivati dalla gestione dell'acquedotto Publiacqua non investe nell'eliminazione dell'amianto dalle tubature mettendo la logica del profitto davanti al benessere della cittadinanza.

Per questo è partita la campagna no-amianto-publiacqua della quale il Cantiere Sociale Camilo Cienfuegos promuove insieme a molte altre realtà del territorio, vi invitiamo pertanto a seguire la campagna sul sito: http://noamiantopubliacqua.wordpress.com
e a firmare la petizione per richiedere l'immediata eliminazione delle tubature in amianto dalla rete idrica.

Sarà possibile firmare la petizione durante tutte le iniziative del Cantiere Sociale Camilo Cienfuegos o cliccando su
http://noamiantopubliacqua.wordpress.com/firma-la-petizione

Cantiere sociale Camilo Cienfuegos


Volantino 19 Dicembre 2014 Rock Night

Venerdì 19 Dicembre 2014 Rock Night

Bad Santa Xmas Party Returns

Dalle ore 22 concerto con:

The rolling thunder revue
Punk floyd

 


Sabato 6 Dicembre Manifestazione Antifascista ore 14.00 alle Piagge angolo Via Pistoiese - Via Veneto

Sabato 13 dicembre ore 15.00 Piazza di San Lorenzo Corteo Antifascista

Contro fascisti e padroni, prima i lavoratori!

https://www.facebook.com/events/363400247173673

Il 13 dicembre è il terzo anniversario della strage fascista di piazza Dalmazia in cui furono uccisi due lavoratori senegalesi, Samb e Diop mentre un terzo fu ferito gravemente. Strage fascista perché tale ne fu l'autore, Casseri, militante di Casa Pound; fascista perché fu il razzismo a muovere Casseri e chi con lui pianificò quell'azione; fascista e quindi impunita perché l'impunità è ciò che lo Stato riserva a sé stesso, ai suoi apparati e a chi lo serve: agli uomini in divisa come nel caso di Cucchi, Magherini, Raphael, il ragazzo nigeriano morto a Novoli cadendo dal quarto piano durante un controllo di polizia, e molti altri, ai padroni come nel caso Eternit, Ilva e Thyssen e ai fascisti, appunto. Il giorno prima, il 12 dicembre, è l'anniversario di Piazza Fontana: la Strage di Stato messa in atto dai fascisti alla Banca dell'Agricoltura di Milano nel 1969, anch'essa rimasta senza colpevoli mentre le stesse istituzioni della democrazia borghese ne hanno decontestualizzato i fatti storici e nascosto i rapporti che gli apparati dello Stato avevano con le organizzazioni neofasciste. Noi invece pensiamo sia indispensabile continuare a denunciare i legami che vedono ancora oggi i fascisti al servizio dei padroni, coinvolti in una rete di relazioni con servizi, malavita e criminalità in affari di riciclaggio, controllo del territorio e traffico di armi e droga: solo così renderemo la giusta dignità a chi è morto per mano fascista.
Oggi, il sistema capitalista mostra sempre di più le proprie contraddizioni ed i propri limiti. Guerra, sfruttamento e disuguaglianza sono l'unica sicurezza per milioni di proletari: una realtà che appare chiara in tutta la periferia dell'Ue, dal Nord Africa fino in Ucraina o Grecia, dove si sviluppano tensioni, scontri e conflitti che si manifestano nei modi più diversi, investendo anche i nostri territori, dove si acuiscono le contraddizioni su cui il sistema e lo Stato lavorano per stimolare i peggiori sentimenti populisti e razzisti e scatenare una guerra tra poveri. È ciò che sta accadendo in Italia con la Lega nord e Casa Pound: organizzazioni di ispirazione o dichiaratamente fasciste che dai salotti buoni cercano consenso nei settori popolari facendo leva sulla creazione di un sentimento nazionalista, con l'uso di simboli apparentemente apolitici come il tricolore o cavalcando campagne mediatiche che altri confezionano per loro: legalità, sicurezza e immigrazione cui rispondere con maggiore repressione e autoritarismo. I fatti di Tor Sapienza parlano anche di questo: una condizione di marginalità e degrado dovuta alla mancanza di servizi e di strutture. I veri responsabili di tutto questo sono le istituzioni e le varie giunte che si sono alternate al potere, ma la rabbia di alcuni si è rivolta invece contro i rifugiati, un capro espiatorio perfetto, perché prima che i fascisti sono i media stessi a suggerire una "facile" quanto falsa soluzione: PRIMA GLI ITALIANI!
Ma mentre il dibattito politico si concentrava sui fatti di Tor Sapienza in Italia succedeva ben altro: lotte e vertenze a cui non a caso veniva dato un risalto minimo. A Milano gli occupanti delle case popolari sono scesi in strada per difendersi dagli sgomberi invocati dalla destra e messi in atto dal Comitato per l'ordine e la sicurezza. A Terni invece, dopo le manganellate di Roma, gli operai delle acciaierie sono scesi in sciopero per piú di un mese mettendosi alla testa di un movimento che conta sulla partecipazione di migliaia di persone tra studenti e lavoratori. Queste lotte dicono qualcosa di nettamente diverso: PRIMA I PROLETARI, PRIMA I LAVORATORI, perché sia chiaro che i nostri nemici sono i padroni, il capitale e le banche e non chi appartiene alla nostra stessa classe.
Il 13 dicembre manifestiamo, e facciamo appello a tutti gli antifascisti, i lavoratori e gli studenti ad essere in piazza, per ricordare Samb e Diop, per sostenere queste lotte, valorizzare queste esperienze e rifiutare con forza le spinte alla divisione e alla competizione. Scendiamo in piazza per proseguire la mobilitazione contro il Governo Renzi ed il ritorno prepotente, in Italia ed in Europa, del fascismo, strumenti che garantiscono all'Unione Europea e al Capitale di proseguire nelle politiche di austerità e di rapina nei confronti della classe lavoratrice.

Non siamo tutti sulla stessa barca: odia chi ti sfrutta non chi è sfruttato
Nemico è chi ti sfrutta e chi ti sfratta

Firenze Antifascista


La manifestazione antifascista alle Piagge

Nel pomeriggio di oggi Forza Nuova avrebbe dovuto e voluto manifestare alle Piagge per soffiare sul fuoco della guerra tra poveri.
Forza Nuova alle Piagge non si è vista e in una ventina si sono chiusi nella piazza di Perotola (a qualche chilometro di distanza) totalmente blindati dalle camionette della Polizia.

Il presidio chiamato da Firenze Antifascista, raggiunto il risultato di non lasciare agibilità a Forza Nuova nel quartiere delle Piagge, ha tentato di dirigersi in corteo verso Peretola: Polizia e Carabineri hanno chiuso via Pistoiese e impedito agli antifascisti di partire in corteo determinando una situazione che è sfociata in scontri.

La giornata si è chiusa con alcuni compagni feriti a cui esprimiamo solidarietà e con un corteo che ha fatto un breve giro all'interno del quartiere delle Piagge.

Soltanto la mobilitazione antifascista può togliere agibilità a personaggi che tentano di dividere la classe lavoratrice tra italiani e immigrati, che sull'immmigrazione costruiscono le loro campagne di propagnada razzista oltre a specularvi in termini economici (come dimostrato anche dall'inchiesta romana).

Il loro agire è utile solo a questo sistema: indirizzare la rabbia verso falsi nemici per "far dimenticare" ai settori popolari che la colpa della loro condizione di sfruttamento è colpa di padroni e speculatori.

Rilanciamo sin da ora il corteo antifascista del 13 dicembre a Firenze per ricordare Smab e Diop uccisi dal fascista Casseri in Piazza Dalmazia 3 anni fa.

Ora più che mai sarà importante esser tant* per respingere al mittente sin da subito il tentativo di criminalizzare e dividere gli antifascisti in buoni e cattivi.

Ora e sempre resistenza!
Sabato 13 Dicembre Piazza San Lorenzo ore 15.00 Corteo Antifascita

Firenze Antifascista


Volantino assemblea pubblica Sala Consiliare  Comune di Campi Bisenzio

Martedì 9 Dicembre 2014 assemblea pubblica ore 21.15 presso Sala Consiliare Comune di Campi Bisenzio

Nell'affollato consiglio comunale del 30 ottobre, tante belle parole, ma il sindaco Fossi non ha preso posizione contro l'inceneritore. Nella maggioranza qualcuno avanza dubbi e nessuno difende più apertamente la scelta di bruciare rifiuti!

Nelle prossime settimane presenteremo una proposta di delibera su cui tutto il Consiglio dovrà esprimersi con il voto, per dare continuità all'iniziativa dei cittadini, senza delegarla a nessuno. Ai consiglieri che condividono la "strategia rifiuti zero", chiediamo un voto coerente ed una posizione chiara a tutti i livelli, nel rispetto della volontà popolare e per la tutela della salute.

Il comune di Campi può e deve fare sentire la sua voce contraria!

Ci incontreremo quindi Mrtedì 9 Dicembre ore 21.15 presso la sala consiliare del comune di Campi Bisenzio.

Per discutere e decidere insieme su:

- Valutazione del consiglio comunale del 30 ottobre sulla petizione e prosecuzione dell'iniziativa con la proposta di delibera (testo, firme, consiglio aperto)

- Proposta di una campagna di informazione e di boicottaggio su HERA, la società che insieme a Quadrifoglio dovrebbe costruire e gestire l'inceneritore: non vogliamo luce e gas da chi ci avvelena la vita!

L'assemblea per la piana contro le nocività
pianacontronocivita.noblogs.org


Volantino 6 Dicembre 2014 Italian hardocre days - Support your scene

Sabato 6 Dicembre 2014 Italian hardocre days

Support your scene

Dalle ore 23 concerto con:
L'utlimo atto
Round 7
Carlos Dunga
Mud
Toxic Discomfort
Show of force


Sabato 6 Dicembre Manifestazione Antifascista ore 14.00 alle Piagge angolo Via Pistoiese - Via Veneto

Sabato 6 Dicembre Manifestazione Antifascista ore 14.00 alle Piagge angolo Via Pistoiese - Via Veneto

https://www.facebook.com/events/358184434353472/

La FIRENZE ANTIFASCISTA lancia un appello a tutti i lavoratori, gli studenti e gli abitanti delle Piagge perché sabato prossimo scendano in strada per respingere la provocazione di Forza Nuova.
La mancanza di lavoro, la mancanza di servizi come sanità e trasporti e lo stato di abbandono in cui versano le nostre periferie hanno dei colpevoli: i padroni, gli speculatori, i palazzinari e gli amministratori di questa città.
Invece i fascisti vorrebbero dirci che la colpa sarebbe tutta dell'immigrato utilizzando in modo strumentale le campagne mediatiche che spesso si basano su notizie gonfiate se non completamente inventate. I fascisti sono provocatori perché vogliono dividerci e fomentare la guerra tra poveri: un gioco al massacro utile solo a chi già oggi ci sfrutta, ci licenzia o ci sfratta. Se c'è qualcuno da CACCIARE dalle nostre periferie e dalle nostre vite questi sono fascisti e padroni!

PRIMA I LAVORATORI!
PRIMA I PROLETARI!
VERSO IL CORTEO DEL 13 DICEMBRE!

Firenze Antifascista


Volantino 5 Dicembre 2014 Serata Punk Rock HC

Venerdì 5 Dicembre 2014 Serata Punk Rock HC

Collettivo Nuovi Rumori presenta:

Dalle ore 23 concerto con:

No Confidence - 90's melodic HC Roma
Lexicon Devils - 80's Punk Rock Roma
Montana - Punk Rock Fano
Ritual Chud - Punk Rock n'Roll Firenze


Cronaca di due sfratti rinviati: le case ci sono, la casa è un diritto!

A Campi due sfratti per morosità incolpevole (causata dalla perdita o mancanza di lavoro), fissati con la forza pubblica per mercoledi 3 e venerdi 5 dicembre, sono stati rinviati alla fine del prossimo gennaio, grazie alla presenza solidale di altri sfrattati ed alla decisa iniziativa del Gruppo Casa di Campi.

La presenza a questi due sfratti dell'Assessore alla Casa Ricci è stata tenacemente richiesta e sollecitata dal Gruppo Casa, affinchè testimoniasse sull'attuale drammatica situazione, ovvero la mancanza in questo momento di qualsiasi soluzione abitativa da parte del Comune per i due nuclei familiari, dove sono presenti figli minori (nessun alloggio per l'emergenza, case in affitto sul mercato inaccessibili, strutture assistenziali complete).
Simile la condizione dei due nuclei familiari, ma diversa la situazione dei due proprietari: nel primo caso, Polistrade, una società di costruzioni, arricchitasi con i lavori pubblici eseguiti anche a Campi, una società che dispone di molti alloggi e che non andrà certamente in fallimento per una proroga di 57 giorni, nel secondo caso un piccolo proprietario in difficoltà per il mutuo da pagare.
Due situazioni che, al pari di tante altre (sono circa 50 gli sfratti a Campi), richiedono un urgente intervento pubblico, perchè nessuno finisca per strada oppure sia costretto a chiedere ospitalità presso parenti e amici, a dividere la famiglia o addirittura dormire in macchina.
Ma il Comune è da troppo tempo latitante ed assente: mancano risorse, alloggi per l'emergenza e case popolari, mentre il ruolo dei Servizi Sociali si fa sempre più mortificante verso i bisogni di tante persone colpite dalla crisi ("trovati una soluzione" "vai dai parenti"..sono le risposte più ricorrenti!).

Il Gruppo Casa di Campi prosegue la sua lotta per


Basta "gente senza casa e case senza gente"! Nessuno resti solo!
Pratichiamo solidarietà e mutuo soccorso tra lavoratori e sfrattati!

Ogni martedi dalle ore 17.00 alle 19.30
consulenza su sfratti e diritto alla casa in piazza Matteucci a Campi

Gruppo Casa di Campi Bisenzio
05 dicembre 2014 ore 14.00


Volantino 3 Dicembre 2014 Presidio contro il jobs act

Mercoledì 3 Dicembre 2014 Presidio contro il governo Renzi e il Jobs Act

Contro l'approvazione del Jobs Act
Dopo lo sciopero generale e sociale del 14 novembre e il presidio del 26 novembre contro l'approvazione  alla camera del jobs act la lotta continua

Presidio/manifestazione ore 17.30 (durante la votazione al senato)
Sotto la sede del Pd, Via Forlanini,162
Ritrovo Via Forlanini angolo Viale Guidoni


NO JOBS ACT!

Evento:
https://www.facebook.com

k100f Cerca

k100fPer suonare sul palco del c.s. k100Fuegos

scriveteci a: bands@k100fuegos.org l'indirizzo è di nuovo attivo, indicando: nome del gruppo, città di provenienza, genere suonato, rimborso, eventuale necessità di pernottamento, recapito telefonico.

k100fNewsletter

Se vuoi ricevere un'email periodica sulle iniziative del Cantiere Sociale, iscriviti alla nostra newsletter.

k100f Petizione Legge Rifiuti Zero

Petizione No Inceneritore: fermarlo è possibile e tocca a te!

k100f Petizione BDS

Riceviamo dal gruppo BDS di Firenze e inoltriamo questa petizione online, da firmare affinchè...

k100f Comunicati / News

K100F Campagna No Amianto Publiacqua

Fi Antifa La manifestazione antifascista alle Piagge

Fi Antifa Solidarietà agli antifascisti denunciati

K100F Comunicato sul picchetto antisfratto di mercoledì 22 Ottobre 2014

K100F Solidarietà al Movimento di lotta per la casa dopo l'aggressione subita da un militante

K100F A fianco dell'Ucraina che resiste, sosteniamo la carovana antifascista!

K100F Sul volantinaggio all'Ikea di sabato 24 Maggio 2014

Fi Antifa Solidarietà agli antifascisti ucraini

Fi Antifa Martedì 20 maggio ore 18.00 presidio sotto il Consolato della Germania - Corso Tintori, 3

Fi Antifa Firenze Antifascista sulla giornata del 25 Aprile in S.Frediano!

K100F Ci chiamavano banditi, ci chiamano teppisti... ieri partigiani oggi antifascisti! Valibona 25 Aprile 2014

K100F Solidarietà al collettivo militant

K100F I compagni e le compagne del Cantiere Sociale Camilo Cienfuegos di Campi Bisenzio esprimono la propria massima solidarietà ai 30 compagni/e indagati in questi giorni per i fatti del 21 Dicembre scorso.

K100F Sabato 22 febbraio in piazza contro la repressione a sostegno delle lotte!

K100F Sabato 8 Febbario 2014 presidio di solidarieta con i facchini in lotta rilanciando il boicottaggio dei prodotti della Granarolo.

k100f Links

Lavoro Lotta alla Granarolo

Siria Stop the war - Un interessante contributo dei compagni del Cpa Firenze-Sud sulla situazione siriana

Lavoro Una lezione di dignità e coraggio dagli operai Gkn: si lotta, si vince!

Lavoro La "via della contraddizione" in un cortometraggio Video

ANPI Ciao Enzo. E' scomparso il Partigiano Enzo Puzzoli classe 1920, figlio del Commissario politico "Nandino" della formazione d'Assalto Garibaldi "Lupi Neri".

Lavoro [Campi Bisenzio-FI] Video intervista: GKN in fabbrica si vince! Video

10x100 I diritti fondamentali delle vetrine

Cpa Fi Sud Firma l'appello contro la vendita del Cpa Fi Sud

Terremoto in Emilia Solidarietà dal basso per le popolazioni terremotate

Lavoro 26 luglio 2012 Ginori Occupata! Adesso parlano gli operai Video

Lavoro [Firenze] Lavoratori Poste Italiane in mobilitazione Video

Lavoro Lavoratori del trasporto pubblico Ataf di Firenze [FI] in mobilitazione Video

Lavoro Mai più sfruttati Video

Resistenza Il partigiano Sugo sgombra il campo dai dubbi della storia raccontata dal sindaco Renzi e dai fascisti di Casaggi. Video

Repressione Non è questa la Firenze che vogliamo!

Per la libertà di dissenso! Leggi e firma l'appello - Vedi le adesioni.

K100F Brigata Lupi Neri

Vittorio Arrigoni Restiamo umani!

Vittorio Arrigoni Intervista inedita

Vittorio Arrigoni Gaza risponde a Roberto Saviano

NoCie Wanted, but not welcome video realizzato da Nagaonlus

Resistenza Gli interventi del Cantiere Sociale durante le commemorazioni a Valibona

Cuba 51 anni di sana e robusta Rivoluzione

Cuba Il nostro omaggio a Camilo Cienfuegos per il 50esimo anniversario dalla sua scomparsa

Cuba I progetti del Cantiere con Cuba

Cuba Riflessioni Fidel

k100f La Resistenza a Campi Bisenzio

Valibona La battaglia di Valibona il 3 Gennaio del 1944

Lanciotto Ballerini Biografia di Lanciotto Ballerini, eroe Antifascista, comandante Partigiano.

Immagine bandiera Cubana

Immagine bandiera Sovietica

Antifa

k100 10 anni di lotta